Pubblicato il: 27 Novembre, 2023  17789

Giulia Cecchettin, oggetto insolito rinvenuto vicino al suo corpo: c’entra Filippo Turetta?

È stata trovata una cosa fuori dal comune nei pressi in cui è stato scovato il cadavere della vittima

Giulia Cecchettin, oggetto insolito rinvenuto vicino al suo corpo: c’entra Filippo Turetta?

È stata trovata una cosa fuori dal comune nei pressi in cui è stato scovato il cadavere della vittima


Il tragico ritrovamento del corpo di Giulia Cecchettin in un canalone nei pressi del Lago di Barcis ha scosso l’opinione pubblica, e ora il mistero si infittisce ulteriormente con la scoperta di un oggetto che potrebbe essere stato lasciato da Filippo Turetta. Ma andiamo per gradi e vediamo cosa è stato rinvenuto e perché potrebbe essere fondamentale nelle indagini.

Giulia Cecchettin: il ritrovamento del corpo e dell’oggetto misterioso

Il corpo di Giulia Cecchettin è stato scoperto il 18 novembre 2023 e le forze dell’ordine ritengono che Filippo Turetta abbia portato il suo corpo giù nel dirupo dopo averlo coperto con dei sacchi neri. Tuttavia, tra gli arbusti, è stato trovato insieme a fazzoletti sporchi di sangue e sacchi di plastica un libro per bambini intitolato “Anche i mostri si lavano i denti”, illustrato dall’autrice trevigiana Jessica Martinello e mira a spiegare ai bambini l’importanza dell’igiene dentale.

Omicidio Giulia Cecchettin, su Facebook spunta un gruppo osceno in difesa di Filippo Turetta Il caso che ha tanto scosso l'opinione pubblica ha ora preso una piega inaspettata: ci sono persone che prendono le sue parti


Giulia Cecchettin: è stato Filippo Turetta a lasciarlo lì?

La domanda principale ora è se Filippo Turetta abbia portato il libro con sé quella sera fatale in cui Giulia Cecchettin è scomparsa. Questo ritrovamento potrebbe fornire ulteriori indizi e domande da porre all’imputato durante l’interrogatorio con il gip di martedì 28 novembre 2023, per capire come si è evoluta la vicenda.

Un amico di Filippo Turetta ammette la verità: cosa gli aveva visto fare prima della morte di Giulia Cecchettin Contraddizioni emergono sul carattere di Filippo Turetta mentre le indagini sullOmicidio di Giulia Cecchettin proseguono

Gli investigatori stanno ancora cercando la borsa, il cellulare e il computer di Giulia Cecchettin, che conteneva la sua tesi di laurea che doveva essere inviata alla sua relatrice quel giorno. Il mistero intorno alla sua tragica morte di si infittisce, e le risposte potrebbero emergere solo con il proseguimento delle indagini o con una confessione dettagliata di Filippo Turetta.

Dello stesso argomento potrebbe interessarti anche…

Filippo Turetta detenuto a Verona: la prima notte in carcere e le misure speciali prese dagli agenti

Filippo Turetta detenuto a Verona: la prima notte in carcere e le misure speciali prese dagli agenti L'imputato per l'omicidio di Giulia Cecchettin ha fatto ritorno in Italia: ecco quali sono state le sue prime parole

L’avvocato di Elena Cecchettin avanza l’aggravante dell’omicidio: “Filippo voleva punire Giulia”

L’avvocato di Elena Cecchettin avanza l’aggravante dell’omicidio: “Filippo voleva punire Giulia” Il legale della sorella della vittima sostiene che Turetta volesse farla pagare alla 22enne: le dichiarazioni prima del processo

Strategia difensiva nel caso Filippo Turetta: l’avvocato richiede la perizia psichiatrica

Strategia difensiva nel caso Filippo Turetta: l’avvocato richiede la perizia psichiatrica Emanuele Compagno, legale dell’imputato, ha avanzato la richiesta per poter approfondire le sue condizioni mentali
CATEGORIE News