Aggiornato al: 04 Dicembre, 2023  4890

Filippo Turetta incontra i suoi genitori in carcere: ecco cosa è successo

Nicola Turetta ed Elisabetta Martini hanno avuto modo di rivedere il figlio dopo il tragico omicidio di Giulia Cecchettin

Filippo Turetta incontra i suoi genitori in carcere: ecco cosa è successo

Nicola Turetta ed Elisabetta Martini hanno avuto modo di rivedere il figlio dopo il tragico omicidio di Giulia Cecchettin


Nella mattina di domenica 3 dicembre, Filippo Turetta ha vissuto un momento toccante nel carcere di Montorio, incontrando i suoi genitori per la prima volta dopo essere stato arrestato. Il 22enne padovano, responsabile confessato dell’omicidio dell’ex fidanzata Giulia Cecchettin, si trova ora dietro le sbarre dopo essere stato individuato e arrestato in Germania e ha finalmente avuto l’opportunità di rivedere il padre e la madre, Nicola Turetta ed Elisabetta Martini, per circa un’ora.

Filippo Turetta: l’incontro tanto atteso con i genitori

Dopo essere stato trasferito in carcere, Filippo Turetta ha immediatamente espresso il desiderio di vedere i suoi genitori e l’incontro era stato approvato per mercoledì 29 novembre, mentre il detenuto si trovava nella cella infermeria. Al tempo però, Nicola Turetta ed Elisabetta Martini hanno preferito non incontrare il figlio per permettergli di essere psicologicamente pronto. Il secondo incontro invece si è svolto nella casa circondariale veronese e si sa che è iniziato alle 12:00 e si è concluso dopo le 13:00. Questo è stato il primo faccia a faccia tra il giovane e la sua famiglia da quando è stato arrestato per l’omicidio di Giulia Cecchettin.

Autopsia Giulia Cecchettin: ecco com’è morta la vittima di Filippo Turetta Sono emerse parziali risposte sulla causa esatta del decesso della 22enne: i primi risultati dell'esame autoptico


Filippo Turetta: una fonte svela cosa è avvenuto con la madre e il padre

Un’intensa ondata di emozioni ha pervaso l’incontro tra Filippo Turetta e i suoi genitori. Secondo quanto rivelato da una fonte all’Adnkronos, durante l’incontro c’è stato un abbraccio commovente. Potrebbero anche essere scese delle lacrime, ma l’attenzione e il rispetto per il dolore della famiglia hanno impedito di osservare ulteriormente. Quel che è certo è che alla fine dell’incontro, il 22enne sembrava sollevato, consapevole di non essere stato abbandonato e di non essere solo.

Giulia Cecchettin, oggetto insolito rinvenuto vicino al suo corpo: c’entra Filippo Turetta? È stata trovata una cosa fuori dal comune nei pressi in cui è stato scovato il cadavere della vittima

Filippo Turetta: la vita in carcere

Filippo Turetta ora vive una vita anonima dietro le sbarre, come gli altri detenuti. Il giovane compirà 22 anni il prossimo 18 dicembre, in un contesto molto diverso da quello che aveva immaginato. Le speranze di festeggiare la sua laurea in Ingegneria biomedica, quella che Giulia Cecchettin non ha mai avuto l’opportunità di celebrare, sono ormai un ricordo lontano. La sua vita in carcere continua, mentre lui affronta le conseguenze dei suoi atti.

Omicidio Giulia Cecchettin, l’avvocato di Filippo Turetta cambia strategia La difesa ha adottato una nuova tattica agghiacciante: l'opinione pubblica si divide sul caso

Insomma, Filippo Turetta si è sentito sollevato dopo l’incontro con i suoi genitori, ma nulla può alleggerire la pena che dovrà scontare in carcere per dell’omicidio di Giulia Cecchettin.

Dello stesso argomento potrebbe interessarti anche…

Funerali Giulia Cecchettin, attese migliaia di persone: ecco chi potrebbe presentarsi

Funerali Giulia Cecchettin, attese migliaia di persone: ecco chi potrebbe presentarsi Tantissima gente si riunirà nella Basilica di Santa Giustina a Padova per dare l'ultimo saluto alla 22enne scomparsa

I messaggi inquietanti che Filippo Turetta mandava a Giulia Cecchettin prima dell’omicidio

I messaggi inquietanti che Filippo Turetta mandava a Giulia Cecchettin prima dell’omicidio Gli investigatori hanno esaminato le chat tra i due ex fidanzati: ecco cosa gli scriveva prima di ammazzarla

Detenuti in rivolta contro Filippo Turetta: ecco cosa li ha fatti infuriare

Detenuti in rivolta contro Filippo Turetta: ecco cosa li ha fatti infuriare Gli altri carcerati di Montorio a Verona hanno protestato contro l'assassino di Giulia Cecchettin: le ragioni
CATEGORIE News