Pubblicato il: 03 Dicembre, 2023  2878

Omicidio Giulia Cecchettin, l’avvocato di Filippo Turetta cambia strategia

La difesa ha adottato una nuova tattica agghiacciante: l'opinione pubblica si divide sul caso

Omicidio Giulia Cecchettin, l’avvocato di Filippo Turetta cambia strategia

La difesa ha adottato una nuova tattica agghiacciante: l'opinione pubblica si divide sul caso


Il processo di Filippo Turetta, accusato del femminicidio di Giulia Cecchettin, si sta caratterizzando per una tattica legale sorprendente da parte della difesa, con un cambio di rotta dei legali del giovane di 22 anni, che stanno cercando di sostenere la tesi dell’omicidio preterintenzionale. Una scelta che potrebbe influenzare significativamente l’entità della pena rispetto all’accusa di omicidio volontario avanzata dalla Procura di Venezia.

Omicidio Giulia Cecchettin: il nuovo piano della difesa

L’omicidio di Giulia Cecchettin è stato caratterizzato da un’efferatezza estrema, con Filippo Turetta che ha inflitto tra le 25 e le 30 coltellate alla vittima. La coltellata mortale è stata quella sferrata all’arteria basilare nella parte posteriore del collo della 22enne di Vigonovo, causandole uno shock emorragico fatale. La difesa cerca di sostenere che il ragazzo volesse solo fermare la vittima dalla fuga, ma che le conseguenze mortali siano andate oltre le sue intenzioni. La tattica difensiva cerca anche di evitare l’aggravante della premeditazione, sostenendo che l’aggressione è stata scatenata da un impulso del momento. Tuttavia, se anche solo l’aggravante dei motivi abietti venisse riconosciuto, potrebbe scattare l’ergastolo per l’accusato.

I messaggi inquietanti che Filippo Turetta mandava a Giulia Cecchettin prima dell’omicidio Gli investigatori hanno esaminato le chat tra i due ex fidanzati: ecco cosa gli scriveva prima di ammazzarla


Omicidio Giulia Cecchettin: l’opinione del giudice

Tuttavia, il giudice istruttore ha affermato che la “volontà” di commettere l’omicidio è “palese” a causa delle modalità dell’aggressione, che è avvenuta “più volte” e ha avuto inizio già 25 minuti prima dell’omicidio, durante una violenta discussione nel parcheggio di Vigonovo. Inoltre, non è escluso che la coltellata fatale sia stata inferta in un breve lasso di tempo tra le 23.40 e le 23.50, quando Giulia Cecchettin è stata spinta, ha battuto la testa contro un marciapiede e poi è stata nuovamente caricata in auto da Filippo Turetta per raggiungere la zona industriale di Fossò.

Giulia Cecchettin, oggetto insolito rinvenuto vicino al suo corpo: c’entra Filippo Turetta? È stata trovata una cosa fuori dal comune nei pressi in cui è stato scovato il cadavere della vittima

La difesa di Filippo Turetta è impegnata in una sfida legale complessa nel tentativo di ridurre la pena per il suo cliente, accusato dell’omicidio di Giulia Cecchettin.

Dello stesso argomento potrebbe interessarti anche…

Autopsia Giulia Cecchettin: ecco com’è morta la vittima di Filippo Turetta

Autopsia Giulia Cecchettin: ecco com’è morta la vittima di Filippo Turetta Sono emerse parziali risposte sulla causa esatta del decesso della 22enne: i primi risultati dell'esame autoptico

Omicidio Giulia Cecchettin: ecco quando si faranno i funerali

Omicidio Giulia Cecchettin: ecco quando si faranno i funerali Le esequie della 22enne di Vigonovo uccisa da Filippo Turetta si possono effettuare ora che l'autopsia è stata fatta, il giorno e il luogo decisi per motivi di ordine pubblico

Detenuti in rivolta contro Filippo Turetta: ecco cosa li ha fatti infuriare

Detenuti in rivolta contro Filippo Turetta: ecco cosa li ha fatti infuriare Gli altri carcerati di Montorio a Verona hanno protestato contro l'assassino di Giulia Cecchettin: le ragioni
CATEGORIE News