News 

“La D’Urso deve morire”: Yari Carrisi condannato per la frase su Barbara D’Urso

Il secondogenito di Al Bano Carrisi e Romina Power è stato condannato per la frase social lanciata lo scorso 21 aprile contro Barbara D’Urso

Aggiornato al: 17 Ottobre, 2020  2653


“La D’Urso deve morire”: Yari Carrisi condannato per la frase su Barbara D’Urso

Il secondogenito di Al Bano Carrisi e Romina Power è stato condannato per la frase social lanciata lo scorso 21 aprile contro Barbara D’Urso

Yari Carrisi è al centro dell’attenzione mediatica per la condanna di un decreto penale, nel dettaglio l’autorità giudiziaria ha ritenuto il secondogenito di Albano Carrisi e Romina Power colpevole di aver leso la persona di Barbara D’Urso a mezzo social lo scorso aprile 2020. Con un post pubblicato su Instagram Yari aveva riportato una frase spiazzante, una sorta di augurio di morte per la D’Urso. L’esternazione giunta in rete come un fulmine a ciel sereno aveva avuto una notevole risonanza sui social, tant’è vero che Carrisi junior si era poi visto costretto a rimuovere il post “incriminato”. La frase sulla D’Urso è stata fermamente stigmatizzata dai media e sui social a suo tempo e Barbara aveva risposto indirettamente condividendo su Instagram delle parole della sorella Daniela, che era rimasta negativamente colpita dal figlio di Al Bano. E la notizia giunta in queste ore, della condanna stabilita per Yari, non è sfuggita a Barbara, la cui reazione inaspettata è emersa su Instagram.

Yari Carrisi e la frase “incriminata” su Barbara D’Urso
Siamo anche su Instagram Seguici

Il secondogenito di Al Bano Carrisi e Romina Power, Yari Carrisi, è stato condannato dopo la frase social lanciata su Instagram lo scorso aprile, più precisamente il 21 aprile 2020, contro la conduttrice Mediaset più discussa, Barbara D’Urso. Nel dettaglio il figlio d’arte aveva riservato alla conduttrice la frase “la D’Urso deve morire”, delle parole quest’ultime che nel corso degli ultimi mesi hanno diviso molto l’opinione pubblica. Il motivo del siluro social di Carrisi? Non è ancora noto, ma nella scorsa primavera la D’Urso parlava a Pomeriggio 5 dei gossip continui sul riavvicinamento di Al Bano Carrisi a Loredana Lecciso, la compagna storica del padre di Yari. Cosa che avrebbe indispettito il figlio d’arte.

LEGGI TUTTO — Luca Onestini contro la ex Soleil: “Il peggio della TV!”

Arriva la condanna per Yari Carrisi

Notizia delle ultime ore è quella della condanna giunta per Yari Carrisi, il figlio che Al Bano Carrisi e Romina Power ebbero dopo Ylenia, la quale scomparve in circostanze del tutto misteriose a New Orleans nel 1993. Secondo le indiscrezioni emerse in rete sulla condanna di Yari, intanto, è stato emesso dal Tribunale un decreto penale di condanna. Si tratta, quindi, di una responsabilità accertata in sede penale di giudizio per Yari, alla luce del fatto che su Instagram Carrisi junior ha leso l’onore della conduttrice d’Urso. Una condanna, quest’ultima, che rende quindi giustizia alla regina di ascolti delle reti Mediaset.

LEGGI ANCHE — Belen nuova conduttrice dell’Isola dei Famosi?

La reazione di Barbara D’Urso alla condanna di Yari Carrisi

Con il can can mediatico seguito alla sua frase social “incriminata” dello scorso aprile, Yari Carrisi aveva riportato a sua discolpa che le sue parole non fossere destinate alla conduttrice e che alludessero al programma della D’Urso, “tipo di show che non aiuta a vivere meglio ma è cattivo ed ignorante e si approfitta della gente e delle sventure delle persone, ed è ora di relegarlo al passato”. Ma come avrà reagito la D’Urso alla notizia della condanna di Yari? La risposta è presto data dal profilo Instagram della conduttrice Mediaset, sul quale la D’Urso ha condiviso in queste ore degli screenshot che immortalano titoli di giornale sulla notizia ai danni di Yari Carrisi.

LEGGI ANCHE — Manuela Arcuri si scaglia contro Adua Del Vesco

Chissà, quindi, che la D’Urso non voglia presto parlare della querelle con Carrisi junior nei suoi salottini tv




CATEGORIE News