Fiction 

Anticipazioni Suburra 3: doveva finire così? Spunta un clamoroso finale alternativo!

L’ultima stagione della serie romana ha regalato incredibili colpi di scena, ma il finale poteva essere diverso

 #anticipazioni suburra   #fiction   #suburra 

Aggiornato al: 04 Novembre, 2020  1182


Anticipazioni Suburra 3: doveva finire così? Spunta un clamoroso finale alternativo!

L’ultima stagione della serie romana ha regalato incredibili colpi di scena, ma il finale poteva essere diverso

Netlfix ha rilasciato la terza stagione di Suburra – la serie suddivisa in sei episodi. L’ultimo capitolo, che ha chiuso ufficialmente i battenti, ha visto incredibili colpi di scena tra cui la morte di Samurai (all’inizio della stagione) e quella di Aureliano Adami (nelle ultime battute della serie). Ma il finale doveva essere proprio questo? Stando ai rumors, la terza stagione avrebbe dovuto avere un finale leggermente diverso, ma il Coronavirus avrebbe spinto gli autori a virare per quello visto sulla piattaforma.


Suburra 3: com’è finita l’ultima stagione?

La terza stagione, nonché l’ultima, di Suburra – la serie è partita all’insegna dei colpi di scena. Già dal primo episodio, Aureliano Adami e Spadino uccidono Samurai, gettando la malavita di Roma in uno stato di totale confusione. Il ritorno del fratello di Spadino, Manfredi, non fa altro che complicare le cose ed ecco che nell’ultimo episodio succede di tutto: Angelica si risveglia in ospedale dopo aver perso la bambina e la sua famiglia, con l’appoggio di Manfredi, vuole uccidere Spadino; Aureliano quindi decide di soccorrere l’amico rifiutando le chiavi di Roma (un fascicolo che Samurai costudiva gelosamente). Ne viene fuori uno scontro armato che uccide lo stesso Aureliano e tutti i presenti alla sparatoria. L’unico a salvarsi è Spadino che abbandona Roma, dopo aver ucciso Manfredi, e lascia tutto nelle mani di Cinaglia che può finalmente prendersi Roma.

Suburra 3: nella nuova stagione anche un protagonista di Gomorra? La nuova stagione della serie romana è pronta a debuttare su Netflix con numerose novità nel cast

Piacciamoci su Facebook   Seguici

Cinguettiamo su Twitter   Seguici
   Siamo anche su Instagram   Seguici

I nostri video su YouTube   Seguici

Suburra 3: spunta un finale alternativo

Il finale di Suburra 3 ha sicuramente lasciato gli appassionati della serie con l’amaro in bocca. Molti, infatti, speravano che i due grandi amici, Aureliano e Spadino, riuscissero nell’intento di prendersi tutta Roma a dispetto della politica corrotta. Sta di fatto che esisterebbe un finale alternativo pensato ma non trasmesso dagli autori. Non a caso, il numero degli episodi (6) previsto per questo ultimo capitolo pare che doveva essere 8, proprio come la seconda stagione. Tuttavia, il Coronavirus avrebbe rallentato le riprese e costretto la produzione ad accelerare i tempi, accorciando di fatto la serie e trascurando alcuni dettagli che potevano dare una svolta diversa alla storia.

Tutto sulla nuova stagione di Suburra La terza e ultima stagione della serie romana partirà a brevissimo e potrebbe vedere una new entry

Suburra 3: Aureliano non doveva morire?

Stando a quanto emerso sul web, esisterebbe un finale alternativo mai andato in onda a causa del Coronavirus. Anche secondo questa teoria, Aureliano Adami muore da eroe nella sparatoria che è stata vista nell’ultimo episodio. Tuttavia con un piccolo particolare: la sua vita era già a rischio a causa di una malattia molto grave al cervello. Questo potrebbe essere confermato dalle pillole che il protagonista prendeva per alleviare i continui mal di testa. Dunque, continuando con questa teoria, prima di sacrificarsi, Aureliano spiega il suo stato di salute a Spadino e si getta nel bel mezzo della sparatoria. Seguono poi le immagini viste su Netflix, dove Spadino, avendo perso il suo unico amore capisce che ormai non ha più senso portare avanti un sogno che avevano in due e decide di abbandonare tutto.

Un personaggio di Gomorra nel cast La terza e ultima stagione della serie romana partirà a brevissimo e potrebbe vedere una new entry

Insomma, un finale che avrebbe spiegato ancora di più la figura di Aureliano Adami che comunque sia, nella sua essenza da malavitoso, ha potuto redimersi sacrificandosi per il suo amico, unica persona di cui si fidava realmente.