Una vita 

Una vita anticipazioni 4 dicembre 2017, Cayetana in convento

Trasferita nel monastero per ordine della Regina, la falsa Sotelo va incontro ad una terribile situazione

Aggiornato al: 29 Settembre, 2020  1676


Una vita anticipazioni 4 dicembre 2017, Cayetana in convento

Trasferita nel monastero per ordine della Regina, la falsa Sotelo va incontro ad una terribile situazione

Temendo di essere arrestata e condannata alla pena capitale, nella puntata Una Vita in onda lunedì 4 Dicembre 2017 vedrete che Cayetana chiede aiuto alla Regina, ma questa non può fare altro che prendere una decisione intermedia per alleviarle la pena: farla trasferire in un convento.

Prima di recarsi nel luogo in cui espierà la sua condanna, la donna affida tutti i suoi beni a Teresa. Intanto, Felipe tratta male Celia, ma pi torna sui suoi passi e si mostra così gentile da far capire di avere qualcosa da nascondere.

L’intervento della Regina
Siamo anche su Instagram Seguici

Humildad è morta in seguito al colpo sferratole da Cayetana, ma prima di esalare l’ultimo respiro non ha esitato ad accusare quest’ultima di averla colpita deliberatamente; così, ora Mauro ha l’opportunità di vendicarsi finalmente dell’odiata dark lady e farla finire in carcere. La falsa Sotelo è disperata, perché teme che questa volta nulla potrà salvarla dalla prigione. Addirittura c’è la possibilità, nemmeno troppo remota, che ella possa essere condannata a morte.

Così, facendo leva sul prestigio della sua famiglia, la donna chiede ancora una volta aiuto alla Regina di Spagna. Sua Maestà, però, viste le dichiarazioni rilasciate in punto di morte da Humildad, decide di non intercedere per la donna in modo ufficiale e determinante, perchè non può esporsi troppo. Per questo motivo decide di non concederle la grazia e di farla trasferire in un convento. La figlia di Fabiana tira un sospiro di sollievo all’idea di non dover andare in carcere, ma non sa che l’esperienza che la aspetta sarà ben peggiore.

Un’importante eredità

Nel frattempo Cayetana lascia a Teresa pieno potere decisionale nella gestione dei suoi beni e del Patronato. La Sierra, in lacrime, le promette che si impegnerà al massimo per farla uscire dal carcere. Il legame fra le due donne appare forte più che mai, e la fiducia fra loro è ormai all’apice; per Cayetana, la giovane insegnante è ormai l’unico punto di riferimento, al punto da volerle affidare tutti i suoi beni.

Per Teresa, che si sente con la donna in debito per averle salvato la vita, si tratta di una prova molto importante: ormai ella è sola nella gestione di un immenso patrimonio e di una fondazione fortemente voluta dalla falsa Sotelo. Ella si dimostrerà dunque all’altezza del compito che una corcostanza così difficile le richiede?

La rabbia di Felipe

Huertas Lopez, nel frattempo, ha rifiutato Felipe, gettandogli in faccia un’amara verità: non ha mai avuto per lui un vero interesse, ma lo ha soltanto sfruttato per poter ottenere la vittoria al processo contro i suoi precedenti datori di lavoro. Per l’avvocato, che ha rinunciato alla causa per lei e che era pronto a fare della ragazza la propria mantenuta, si è trattato di una vera e propria doccia fredda, ed egli ha reagito davvero molto male al rifiuto di colei per la quale ha davvero perso la testa.

Egli sfoga la sua rabbia e frustrazione sull’ignara moglie Celia, che non si spiega i motivi del suo comportamento aggressivo. Successivamente, pentito per le proprie azioni, egli cerca di farsi perdonare, ma appare fin da subito molto chiaro che il suo atteggiamento fin troppo amorevole nei confronti della moglie nasconde qualcosa.




CATEGORIE Una vita